Lo scontrino elettronico obbliga a comunicare quando siamo in ferie?

17/01/2020 Admin Scontrino elettronico Letta 2495 volte

Come ben sappiamo, dal primo giorno del 2020, tutti gli esercenti sono obbligati alla invio telematico dello scontrino elettronico.

Da oltre due settimane è quindi obbligatorio comunicare tutti i dati delle transazioni giornaliere in tempo reale all’Agenzia delle Entrate tramite registratore telematico. L’Agenzia delle Entrate, in tal modo, potrà effettuare tutti gli accertamenti del caso.

In questi ultimi giorni però si è parlato dell’obbligatorietà di comunicare all’Agenzia delle Entrate i giorni in cui l’attività commerciale è rimasta chiusa a causa di ferie o malattia. Vediamo di chiarire bene come è realmente la situazione.

Scontrino elettronico:
davvero bisogna comunicare all’Agenzia delle Entrate
i giorni di ferie e malattia?

In realtà, gli esercizi non devono inviare obbligatoriamente nessuna comunicazione e possono continuare a tenere chiusa la propria attività per ferie o per malattia, senza nessun obbligo particolare.

Bisogna però dar notare che sarà lo stesso registratore telematico a far capire quando l’attività è chiusa in quanto comunicando ogni giorno tutte le transazioni avvenute, nei giorni di chiusura verranno comunicati i totali di giornata ad importo zero, quelle, cioè, in cui non vi è stata alcuna transazione.

Per questo motivo, l’Agenzia delle Entrate saprà i giorni in cui l’attività commerciale è rimasta chiusa.

Pertanto se da una parte va detto che non c'è nessun nuovo obbligo di comunicazione dei giorni di chiusura, dall’altra parte va precisato che se il registratore di cassa non comunica automaticamente i dati dei corrispettivi telematici, anche nei giorni in cui non vi è stata alcuna transazione, l’esercente potrebbe rischiare sanzioni decisamente salate.

Il dettaglio è specificato nelle regole tecniche per l’invio dei corrispettivi telematici, consultabili sul sito dell’Agenzia delle Entrate:

“Nel caso di interruzione dell’attività per chiusura settimanale, chiusura domenicale, ferie, chiusura per eventi eccezionali, attività stagionale o qualsiasi altra ipotesi di interruzione della trasmissione (non causata da malfunzionamenti tecnici dell’apparecchio), il Registratore Telematico, alla prima trasmissione successiva ovvero all'ultima trasmissione utile, provvede all'elaborazione e all'invio di un unico file contenente la totalità dei dati (ad importo zero) relativi al periodo di interruzione, per i quali l’esercente non ha effettuato l’operazione di chiusura giornaliera”.