E-commerce: Semplici e Utili consigli sulle foto da utilizzare

22/11/2019 Admin E-commerce Letta 216 volte

Una buona foto vale più di mille parole e nel caso degli acquisti online forse anche di più.
Riportiamo di seguito 6 consigli semplici ma al contempo molto utili per saper scegliere e utilizzare le foto nel tuo e-commerce in modo ottimale.

1) La scelta del nome

Rinominare le immagini degli articoli in modo corretto può sembrare una banalità e invece è uno dei passaggi fondamentali in una strategia di SEO ottimale.

Come sappiamo l’utilizzo delle Keywords è molto importante per migliorare il posizionamento del proprio sito. Rinominare le foto degli articoli con dei nomi descrittivi contenenti le parole chiave legate alle immagini è parte integrante dell’ottimizzazione. Mister Google infatti, non si limita ad analizzare i contenuti del tuo sito ma altresì valuterà le pagine anche in base alle tue immagini, partendo proprio dal nome del file.


  • DCI415_22_11_2019 potrebbe essere il nome di questa foto caricata sul sito.
  • Scarpa-Saucony-Jazz-Rosa-Grigio sarebbe il nome ottimale per questa foto.

Nel nominare le foto devi semplicemente pensare a quali sono le parole che potrebbe usare un utente per effettuare la ricerca di quel determinato articolo. Per fare questo potreste anche farvi aiutare utilizzando un ottimo strumento come Google Analytics che vi permette di verificare quali chiavi di ricerca utilizzano gli utenti per effettuare la ricerca degli articoli nel tuo e-commerce.


2) L’utilizzo degli Alt Tags

Gli Alt Tags sono elementi fondamentali per il posizionamento dei contenuti, in quanto associano keyword specifiche alle foto.

In poche parole si tratta di un testo alternativo all’immagine che deve essere valutato seguendo alcuni accorgimenti:

  • Scegli termini chiari, semplici e non banali (Utilizza il numero seriale (se presente) dell’articolo in vendita
  • Bisogna puntare anche qui sulla chiarezza e la semplicità (oltre che sulla correttezza), come fatto per i nomi dei file.
  • Le immagini decorative non devono avere l’alt Tag in quanto, oltre a essere inutile, risulta addirittura penalizzante


3) L’importanza delle dimensioni e del peso

Il peso delle immagini inserite influenza il tempo di caricamento del sito e delle singole pagine. E’ consigliabile rimanere sempre sotto i 70kb in modo da non tediare l’utente con i tempi di caricamento che, in un sito e-commerce si troverà di fronte a varie pagine con numerosi articoli con relative immagini.

Una buona strategia sarebbe quella di modificare le foto con Photoshop e salvarle sempre con Salva per il web.

IMPORTANTE:
Se si carica un’immagine di grandi dimensioni nel front end del sito per poi ridimensionarle nel momento in cui si caricano nella pagina, il tempo di caricamento aumenta in modo importante perché il file inserito è sempre collegato con l’immagini di più grandi dimensioni caricata in precedenza.

La procedura da seguire è invece quella di inserire immagini di dimensioni più piccole e offrire la possibilità di ingrandire l’immagine in una finestra popup o direttamente in un’altra pagina.
Altro aspetto fondamentale da tenere presente è che Mister Google analizza il tempo di caricamento nei propri fattori di posizionamento.


4) Articolo con sfondo bianco o contestualizzato?

Per l’eCommerce e in particolare in alcuni settori, come possono essere gli oggetti per la casa, gli accessori, il fai-da-te ma anche il food, a volte può fare la differenza fotografare il prodotto in un simulato contesto di utilizzo, in modo da ispirare e coinvolgere l’utente e anche mostrare come l’articolo può soddisfare al meglio le sue esigenze.


5) Le angolazioni degli scatti

Nell’e-commerce più informazioni si danno di un articolo che non hai la possibilità di avere concretamente davanti agli occhi e meglio è. In questo sono decisamente le foto dell’articolo scattate da più angolazioni in modo che l’utente abbia più info possibile per valutare esattamente cosa sta acquistando


6) JPEG, GIF o PNG?

A seconda dell’utilizzo dellìimmagini possiamo valutare l’utilizzo di 3 formati differenti.

  • JPEG: tutte le tue immagini
  • PNG: loghi, immagini con trasparenze
  • GIF: immagini animate

In un e-commerce quindi, bisogna utilizzare il formato .jpg per le immagini di ogni singolo articolo anche perché GIF e PNG, per mantenere lo spesso peso, diminuiscono sensibilmente la qualità dell’immagine.

Categoria:
E-commerce