Quali sono le novità per il Cashback e la lotteria degli scontrini

20/11/2020 Admin Economia Letta 177 volte

Si continua a lavorare sul “Piano Italia Cashless”. Nel testo della legge sono state introdotte  due importanti novità per il rimborso da 1.500 euro per il CashBank e per la lotteria degli scontrini.


Pagamenti elettronici Cashbank

Si partirà a dicembre con una prima fase sperimentale che prevede un rimborso fino a 150 euro sugli acquisti effettuati a dicembre. Il rimborso dovrebbe arrivare già a febbraio.

La seconda fase inizierà a gennaio 2021 e prevede invece rimborsi semestrali, sempre da 150 euro per chi acquista nei negozi fisici con carta di credito, bamcomat o app. In questo modo si vogliono diminuire i pagamenti in contanti e rendere quindi più difficile l’evasione fiscale da parte degli esercenti e limitare la circolazione del contante.

Inoltre è previsto un bonus da 1.500 euro a fine semestre per i 100.000 italiani che hanno fatto più acquisti elettronici. L’ultima novità introdotta dal Governo è che tale rimborso sarà esentasse e non dovrà essere conteggiato nel reddito del cittadino.

Lotteria degli scontrini

Anche la lotteria degli scontrini è prossima alla partenza ma bisognerà attendere il 1 gennaio 2021 per poter partecipare.

Come per il cachbank, la partecipazione alla lotteria sarà vincolata all’acquisto con carta o app e sarà gestita dall’Agenzia per le Dogane e i Monopoli che metteranno a disposizione un portale Lotteria sul quale richiedere il codice utente per partecipare già dal primo dicembre.

Dal 1 gennaio, il codice utente dovrà essere comunicato al negoziante per ogni acquisto con pagamento elettronico.

Ci saranno due tipi di estrazioni: “ordinarie” e “zerocontanti“.

Le estrazioni ordinarie premiano solo i consumatori:

  • sette premi di 5.000 euro a settimana
  • tre premi da 30.000 euro al mese
  • un premio di 1 milione di euro ogni anno

Le estrazioni “zerocontanti” premiano sia il consumatore che il negoziante:

  • quindici premi da 25.000 euro per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro per l’esercente a settimana
  • dieci premi di 100.000 euro per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro per l’esercente ogni mese
  • un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente ogni anno

Categoria:
Economia